Escursioni invernali sulle Dolomiti

Escursioni invernali sulle Dolomiti
Parlare di Sesto significa certamente parlare di amore per la natura e per lo sport, lontano dal chiasso e dalla mondanità. E' un posto per chi ama "VEDERE SENZA FARSI VEDERE". La vallata di Sesto non crea quasi mai problemi di neve per gli sciatori dato che è normalmente una vallata fredda che mantiene di norma per lungo tempo il manto nevoso impedendo che si sciolga. Basta che nevichi poche volte ed ecco assicurata, con un piccolo ausilio anche dei “cannoni”, una lunga stagione sciistica che va di norma da fine ottobre a Pasqua.

Gli impianti piu' vicini sono quelli di:

Monte Elmo (2200 m d'altezza) e Gallo Cedrone (2433 m d'altezza)
Il Monte Elmo è una montagna delle Alpi Carniche, posta al confine tra l'Italia e l'Austria, in una delle pochissime zone in cui il confine politico va ben oltre la linea di displuvio delle Alpi.
Il confine fisico passa, infatti, dalla sella di Dobbiaco, ma nel 1919 per ragioni militari la conca di San Candido e la valle del rio Sesto furono attribuite all'Italia. Il monte Elmo ha in particolare una posizione dominante sulla val Pusteria nome che caratterizza sia la valle percorsa dalla Rienza, tributaria dell'Isarco e quindi dell'Adige (mare Adriatico) sia la valle della Drava, tributaria del Danubio (Mar Nero).
Il Monte Elmo è la più grande area sciistica dell'Alta Pusteria. Fa inoltre parte del comprensorio sciistico Alta Pusteria e quindi del Dolomiti Superski.

Prati di Croda Rossa (2000m)
Con discese rosse ed una pista nera molto ripida.
La Croda Rossa di Sesto è una montagna delle Dolomiti di Sesto che sovrasta i paesi di Sesto e Moso (Moos), alta 2.965 m s.l.m. La cima si trova dentro il parco naturale Dolomiti di Sesto, e segna il confine tra le province di Belluno e Bolzano.
Con lo stesso nome viene chiamato l'impianto di risalita e le relative piste da sci che partendo dalla località Bagni di Moso, risalgono fino a circa mezza costa della Croda. Gli impianti fanno parte della "zona 7-Alta Pusteria" del comprensorio Dolomiti Superski. Tra le piste sciistiche vi è la Holzriese, una delle piste nere con uno dei muri più pendenti del comprensorio dolomitico.
Alla stazione a monte della cabinovia si trova un piccolo recinto dove vengono tenute alcune renne (per la precisione sette esemplari, alcuni importati e altri nati in loco).
Accanto all'arrivo della cabinovia si trova anche l'inizio della pista da slittino su pista naturale lunga 5 chilometri (usufruibile una volta alla settimana anche di notte). Tale pista fu posta sotto sequestro a causa di due incidenti, di cui uno mortale. Con l'inizio del 2013 la pista è nuovamente usufruibile.

Baranci (1500 m) e Monte Croce (1640 m)
Il passo di Monte Croce di Comelico (Kreuzbergpass in tedesco), 1636 m, si trova tra i comuni di Sesto, nella provincia autonoma di Bolzano, e Comelico Superiore, nel Cadore, in provincia di Belluno.
È attraversato dalla Strada statale n. 52 Carnica.
Il passo segna il confine tra le Dolomiti e le Alpi Carniche. Il contiguo comprensorio del Comelico, oltre a dare il nome al valico, serve a distinguerlo dal passo di Monte Croce Carnico, situato più a est lungo il confine italo-austriaco.
Sei in:
escursioni/dolomiti in inverno

Guarda le foto

croda rossa inverno
monte croce inverno
monte elmo inverno

Guarda i video

File vari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.